Archivio dell'autore: Martina Sanzi

‘Il primo grande caldo’ scongela le anime in inverno con i Runa Raido

runa-raidoMi alzo, mi vesto, scendo le scale di casa in fretta con i calzini spaiati, chiudo la porta, torno indietro perché ho dimenticato qualcosa. Ah si, dovevo fare colazione. Mangio due biscotti mentre apro lo sportello della macchina. Ecco, mi siedo. Accendo il motore e finalmente parto. Che io abbia fretta è sicuro ma c’è qualcosa che mi trasmette in modo costante tutta questa vitalità di prima mattina: è ciò che ho nelle cuffie.  L’ultimo dei Runa Raido. Continua a leggere

Faccia a faccia con il mondo dei Camelias Garden

cameliasVi è capitato di essere in attesa o semplicemente in cerca ma di non sapere esattamente di cosa? Quei momenti in cui tutto sembra estremamente piatto, poco originale. Beh, è lì che dobbiamo smettere di cercare e aspettare, poiché è in quel preciso istante in cui ci capita qualcosa, che ci meraviglia e ci fa riflettere sul fatto che c’è ancora qualcuno al giorno d’oggi che ha qualcosa di interessante da dire. E’ il caso dei Camelias GardenContinua a leggere

Deep in Music, la rubrica di musica e psicologia
Volete vivere un esperienza di trance?
Leggete le parole di Nataraja!

Booohmmm con il Didgeridoo in BelgioVi ricordate qualche mese fa quando vi ho raccontato di come un ragazzo con in mano strumenti aborigeni incantava me e le vie di Bruges? Vi ho narrato le suggestioni e le emozioni nello scoprire quanto sia fantastico prendere il nuovo e il vecchio, miscelare insieme strumenti di culture ed epoche diverse con i più nuovi ed ampi scenari sonori della nostra epoca. Ho rintracciato l’artista in questione, ho scoperto che aveva il mio stesso nome (tradotto in fiammingo!) e che il suo nome d’arte è Nataraja. Non sapete cosa significa? Allora leggete l’interessantissima intervista fatta in esclusiva su Kaleidoscopia. E’ solo il primo articolo della nuova rubrica Deep in Music. Continua a leggere