Campionato, si ferma la Roma, ridono Napoli e Juve. Squillo Inter al “Friuli”, Milan nei guai

1388012_664275946951076_1879951481_nL’undicesima giornata di Serie A è al momento “storica”: dopo 10 successi di fila, per la prima volta la Roma è costretta al pareggio. 1-1 in casa del Torino, grazie ai gol di Strootman e Cerci, ma a far arrabbiare i giallorossi sono soprattutto le decisioni del direttore di gara Banti. Da registrare anche la rete incassata da De Sanctis, la seconda totale, arrivata dopo ben 744 minuti consecutivi di imbattibilità.

1458736_664275940284410_447608287_nApprofittano di questo passo falso le dirette inseguitrici, Napoli e Juventus, che con le vittorie su Catania e Parma si portano a -3 dal primo posto della squadra di Rudi Garcia, ma rischiano di doversi allontanare di nuovo domenica, quando si sfideranno allo Juventus Stadium e la Roma ospiterà il Sassuolo.

Sassuolo che al termine di una partita rocambolesca espugna il “Ferraris” di Genova battendo 3-4 la Sampdoria. Sugli scudi Berardi, autore di ben 3 reti per la formazione emiliana. Il tecnico blucerchiato Delio Rossi è sulla graticola, e comincia seriamente a rischiare il posto.

1422928_664275933617744_979157655_nNon se la passano certo meglio gli allenatori di Lazio e Milan, Petkovic e Allegri, ancora in una posizione di classifica decisamente anonima e sconfitti entrambi per 0-2 nel proprio stadio. I biancocelesti cadono contro il Genoa, i rossoneri con la Fiorentina.

Tutt’altro umore in casa Inter e Verona: gli uomini di Mazzarri sbancano Udine con un perentorio 0-3, mentre gli scaligeri continuano a volare grazie al sesto successo in 6 gare al “Bentegodi”. Stavolta è il Cagliari ad arrendersi ai gialloblù.

Per le zone basse della classifica, infine, importante boccata d’ossigeno per il Livorno, che vince il “lunch-time match” con l’Atalanta, mentre Bologna e Chievo si spartiscono la posta nel posticipo del lunedì sera con uno scialbo 0-0.

Luca Rossetti

Lascia un commento