“Dalla Pnl al fitness” di Oreste Maria Petrillo

«Ogni azione è sviluppata partendo da un pensiero. Se i vostri pensieri sono positivi le rispettive azioni risulteranno vincenti. Ignorate la paura di fallire. I campioni sanno che il loro impegno e la loro capacità li porterà a primeggiare; per loro, volere è potere».

ASCOLTA IL KALEIDOAUDIO

NON HAI VOGLIA DI LEGGERE? LO LEGGO IO AL POSTO TUO! CLICCA QUI: “Dalla Pnl al fitness” di Oreste Maria Petrillo

Realizzare i propri sogni e le proprie aspirazioni. Se mancava un input, un qualcosa per cominciare, questo è il libro che fa per voi. Con un approccio stimolante, l’autore e personal trainer del Coni, Oreste Maria Petrillo, unisce corretta alimentazione, mente e corpo per un benessere complessivo. E tutti i consigli, le schede atletiche ed i segreti che svela il libro, sono provati sul giovane scrittore e sui suoi clienti, quindi effettivamente reali e vincenti. Si tratta di un vero e proprio corso, che aggiunto al suo precedente manuale, di cui avevamo già parlato, Wellness Olistico, porta al raggiungimento di uno stato di equilibrio ottimale.

La tecnica degli atleti è quella di visualizzare il successo. Non pensano al passato o al futuro ma si focalizzano sul presente nel modo più positivo possibile. Mai sottovalutare la forza dei pensieri. Senza dimenticare che vittoria e sconfitta fanno parte della vita, ogni giorno. E non sono eterni. Anche le sconfitte formano il carattere. Ma quella dove viviamo è una società che lotta per il continuo raggiungimento della vittoria. E allora perché non provare un modo per ottenerla?

L’opera è ricca di consigli pratici, segreti, riassunti e link ipertestuali a siti internet per approfondimenti su varie tematiche. È un compendio sul funzionamento dei muscoli in relazione al cervello. E in più, alla fine c’è un glossario con la spiegazione delle parole più complicate, per i non addetti ai lavori. Piccoli consigli Oreste Maria Petrillo li dà anche nell’alimentazione e nella lista della spesa. Mangiate la frutta lontana dai pasti perché altrimenti il fruttosio si depositerà immediatamente sotto forma di adipe. Evitate frittura, dolciumi e bevete almeno due litri d’acqua al giorno. E poi, com’è la vostra costituzione? Siete ectomorfi, mesomorfi o endomorfi? Scopritelo leggendo il libro.

Al supermercato evitare assolutamente i grassi vegetali, i grassi trans e quelli idrogenati poiché dannosi e cause dell’obesità come anche lo sciroppo di glucosio-fruttosio. L’olio di colza e l’olio di canola, poi, sono dannosi per la crescita del fegato e del cuore, infatti esiste proprio una legge comunitaria del 1979 che non fa superare al 5% il tetto massimo di assunzione giornaliera. Provoca inoltre cancro ai polmoni e aumento del rischio cardiovascolare. Ancora da evitare i nitriti e i nitrati, sali di azoto. E249 e E250 sono i nitriti e E251 e E252 sono i nitrati. Solitamente vengono utilizzati per conservare cibi ma sono cancerogeni e tossici. Insomma, ce n’è per tutti e l’autore scrive una reale lista della spesa dei prodotti da “non” acquistare. Ma non si ferma solo agli alimenti.

Anche i cosmetici contengono elementi nocivi all’uomo. Ad esempio, i petrolati (petrolatum, paraffinum liquidum, vasellina, mineral oil) sono derivati del petrolio e si trovano negli shampoo nei balsami nelle creme e nei fondotinta. Avrebbero il potere idratante ma in realtà creano una patina “setosa” che forma una barriera sulla pelle che non riesce a respirare. Risultato? I germi che rimangono intrappolati tra la barriera e la pelle provocano irritazioni e imperfezioni al viso. Stessa cosa per i siliconi, elementi che finiscono in one, thicone e siloxane. Ma non finisce qui. Ci sono sostanze nocive anche nei deodoranti, nei dentifrici e nei prodotti per la pelle.

Tra le ultime pagine del manuale un invito di Oreste Maria Petrillo a non delegare mai terze persone per l’arricchimento e lo studio personale, ma essere sempre curiosi e desiderosi di conoscere il proprio corpo per vivere al meglio. Indimenticabile la poesia finale di Pablo Neruda. Dedicato a istruttori, atleti appassionati e curiosi che cercano il superamento dei propri limiti e l’equilibrio nel proprio corpo.

Sara Stefanini

Lascia un commento