Archivi tag: la7

La sfida di Mediaset, vuole comprare La7
Mentana: «Me ne andrei, ne bis in dem»

La7 messa all’asta. Mediaset ha presentato una manifestazione di interesse sia per La7 che per Timb (Telecom Italia Media). Per il direttore del Tg, Mentana è solo un’azione di disturbo ed il giornalista Filippo Facci ribatte «e che disturbo». Di proprietà dell’ex cavaliere Silvio Berlusconi, è di gran lunga lontana dalla lunghezza d’onda di La7. Quindi la domanda è: perché acquistare il canale che è da sempre stato il più esplicitamente contrario al pensiero dell’ex premier? Sono due le risposte. O si vuole rivoluzionare Mediaset, o si vuole rivoluzionare La7. Continua a leggere

All’Auditorium di Roma “La Moda è di Moda” con i grandi stilisti

“La Moda è di Moda” è una serie di incontri dedicata ai grandi stilisti del momento. Organizzati da Stefano Dominella, presidente della storica casa di moda romana Gattinoni, in collaborazione con la Provincia di Roma, gli eventi non sono altro che interviste, ad opera di noti giornalisti di moda, ai direttori artistici di maison di tutto rispetto.

Il calendario di appuntamenti si è aperto con l’intervista di Laura Laurenzi, scrittrice e giornalista di “La Repubblica”, al direttore artistico di Gattinoni Guillermo Mariotto, conosciuto dal grande pubblico per la partecipazione al programma televisivo “Ballando con le Stelle”.
Nell’ambiente della moda Mariotto è più famoso per aver esordito con grandi collaborazioni, come Krizia e Dolce & Gabbana, e per essere poi approdato a Gattinoni, di cui guida la creazione artistica dal 1994.
Ieri è stata la volta di Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, designer di Valentino dal 2008, presentati dalla giornalista di La7 Cinzia Malvini. Video e immagini proiettati sullo schermo del Teatro Studio hanno accompagnato il viaggio nella direzione creativa della coppia ormai affiatata Chiuri-Piccioli, attivissima da quasi vent’anni, prima per Fendi, oggi per Valentino, uno dei marchi italiani più amati al mondo. I servizi di Cinzia Malvini hanno ripercorso la strada in salita che i due stilisti si sono trovati ad affrontare: altissime erano le aspettative nei loro confronti, essendo i primi successori del fondatore Valentino Garavani. Una strada che, dopo tanta fatica, li ha portati ad essere seguiti ed ammirati dallo stesso Valentino. Parlano in modo quasi confidenziale, Maria Grazia e Pier Paolo, quando raccontano i sacrifici che il loro mestiere impone, ad esempio nei confronti della famiglia. Ma si commuovono ancora nel rivedere la prima sfilata con la loro firma e Valentino che applaude dalla prima fila.

“La Moda è di Moda” riserva ancora molte sorprese. Mercoledì 30 maggio è in programma la chiacchierata tra Mariella Milani del TG2 e Giovanna Gentile Ferragamo e, dulcis in fundo, a conclusione del calendario, Paola Cacianti, TG1, intervisterà una delle donne più in vista del panorama attuale di moda, il direttore creativo di Gucci, Frida Giannini.
Ad affollare la sala dell’Auditorium, tra fashion blogger, giornalisti e “modaiole”, gli studenti delle accademie d’arte di Roma e provincia, che partecipano agli eventi con le loro creazioni, esposte di volta in volta sul palco. Il premio finale consisterà in una borsa di studio all’Accademia di Moda e Costume di Roma, dove si sono formati molti degli stilisti intervenuti negli incontri. Una bella iniziativa di promozione e premiazione del talento.

Alessandra D’Acunto

Premiati i “mobile journalists” al Festival del Giornalismo ‘12

NON HAI VOGLIA DI LEGGERE? LO LEGGO IO AL POSTO TUO! CLICCA QUI: Premiati i “mobile journalists” al Festival del Giornalismo ‘12

 

Tim, sponsor ufficiale del Festival del giornalismo a Perugia, ha indetto il primo concorso sul giornalismo partecipativo in Italia. I sei vincitori sono stati premiati a Perugia, lo scorso venerdì 27 aprile. Sono arrivati in redazione ben 60 video e 900 fotografie di cui solo sei sono stati i lavori vincenti.

You the mobile journalist

Per la fotografia: il primo classificato è Luktar con la foto “Quattordici dicembre 2010 Roma brucia”, il secondo Lupoalato con “Rogo nel Sud Pontino” ed il terzo “Vuoto a perdere” di Lefotodifiore.

Per il video: il primo classificato è Luciana8 con “Senegal: cronaca di una vittoria popolare”, il secondo è “Ragazzi di piazza a Gratosoglio” di Grrmeo ed il terzo video è “Una pattuglia notturna MNTF-W in Kosovo” di Rosiebibi.

All’evento, nel teatro del Pavone in piazza Repubblica, hanno partecipato l’ad di Telecom Marco Patuano, il direttore dell’Ansa Luigi Contu, l’head manager di Samsung Electronics Thomas Richter, il direttore di La7 Paolo Ruffini, la social media curator Claudia Vago ed il moderatore è stato il direttore di linkiesta.it Jacopo Tondelli. Si è tenuta una vera e propria tavola rotonda dell’informazione nelle mani della tecnologia. Si è puntualizzato su come il cellulare abbia cambiato la vita quotidiana ma anche la vita giornalistica. Lo smartphone non è diventato solo uno strumento di ricerca delle notizie, ma anche di produzione delle news. Si scattano foto, si realizzano video, si registrano interviste, si geolocalizzano eventi e si pubblica il tutto istantaneamente. Sotto questo profilo, Ruffini sottolinea che il web mobile ha cambiato la modalità di fruizione della tv. Si crea così una sorta di rivalità tra i video di alta qualità realizzati in tv ed i milioni di video amatoriali nel web. È in questione il livellamento generale, cioè se questi ultimi debbano essere realizzati più professionalmente o se i servizi televisivi per far fronte alla velocità di Internet, debbano “abbassarsi” ed essere più grossolani. Mentre l’amministratore delegato della Telecom sostiene che internet sul telefono si utilizza mentre si cammina e che le piattaforme mobili devono essere programmate in relazione a questo. Luigi Contu coglie l’occasione per annunciare che entro quest’anno l’Ansa lancerà il canale video per completare gli strumenti offerti al pubblico. D’altronde, la sfida dei media è aperta, Marco Patuano sentenzia: «Il web vuol dire riuscire a coinvolgere tutti».

Sara Stefanini