Un libro a quattro zampe: Io, Claudia e Plük di Maria Grazia Crozzoli

NON HAI VOGLIA DI LEGGERE? LO LEGGO IO AL POSTO TUO! CLICCA QUI: “Io, Claudia e Pluk” di Maria Grazia Crozzoli

 

«Gli animali non solo provano affetto, ma desiderano essere amati.» Charles Robert Darwin

Affetto e dedizione verso gli animali e, soprattutto verso i cani, è quello che si percepisce nel libro Io, Claudia e Plük di Maria Grazia Crozzoli. Non si tratta di un romanzo ma di una vera e propria autobiografia, nella quale la protagonista indiscussa è Pelo (in copertina). Plük, in dialetto piemontese, era una femmina di boxer tigrato che ha portato allegria e serenità nella casa dell’autrice e della sua compagna. Narra uno spaccato di dieci anni di convivenza tra Pelo, Grazia e Claudia, un fantastico trio che aumentò dopo la gravidanza della boxerina. In realtà, la loro casa era sempre molto popolata, dato che spesso alloggiavano comodamente cani trovati, dispersi o di amici.

Particolari e divertenti sono, a tratti, le risposte e le affermazioni che i cani danno alle padrone con lo sguardo, sotto interpretazione della scrittrice. Io, Claudia e Plük, non è solo un manifesto di rispetto e empatia nei confronti dei cani ma può essere letto anche come un vero e proprio manuale di comportamento, senza avere la presunzione di esserlo. Si possono infatti, carpire suggerimenti su come accudire e prendersi cura di un animale a quattro zampe.

Una famiglia fuori dal comune a dimostrazione del fatto che dove c’è amore, c’è famiglia. Vengono raccontati aneddoti, attimi passati, momenti di gioia e di dolore delineando quello che, alla fine, è il percorso di vita di ciascuno. Questo, è un libro, consigliato a tutti coloro che hanno un animale a quattro zampe e non solo. Anche chi ha timore dei cani: Maria Grazia Crozzoli da piccola ne aveva una paura tremenda a causa di un incidente vissuto in prima persona. Dedicato a tutti gli amanti dei cani e degli animali e nulla toglie che, dopo aver letto il libro, vi venga voglia di comprarvi un cane, dato che, come asserì Schopenhauer: «Chi non ha mai posseduto un cane, non può sapere che cosa significhi essere amato».

Sara Stefanini

One Response to Un libro a quattro zampe: Io, Claudia e Plük di Maria Grazia Crozzoli

  1. Pingback: Un libro a quattro zampe: “Io, Claudia e Pluk” di Maria Grazia Crozzoli | La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italia

Lascia un Commento